Your browser does not support JavaScript!


Il grande successo commerciale di Fiat Ducato III

L'anno 2006 ha portato molte novità. Il gruppo PSA è andato su un'offensiva commerciale presentando versioni rinnovate dei loro furgoni popolari. Dopo la presentazione di Citroen Jumper e Peugeot Boxer, è stata la volta della nuova Fiat Ducato III. Fiat Centro Stile era responsabile della progettazione del veicolo. La principale sfida affrontata dai progettisti è stata quella di migliorare l'aerodinamica rispetto alla generazione precedente. Sono riusciti a raggiungere Cx = 0,31, che è un ottimo risultato per un veicolo di consegna di grandi dimensioni. Tuttavia, questo è stato solo l'inizio dei cambiamenti che la nuova generazione di Fiat Ducato ha portato con sé.

Le modifiche visive più importanti hanno riguardato la parte anteriore del veicolo. La forma delle lampade e la loro posizione sono cambiate. Si fermarono per essere posti parallelamente al paraurti anteriore basso fittizio, e furono posti all'altezza del cofano, agganciandosi quasi al parabrezza del veicolo. I fari erano molto più grandi di quelli delle generazioni precedenti. Anche il paraurti anteriore è stato ingrandito, la cui parte in plastica ha "costruito" i lati della griglia anteriore. Per la prima volta nella storia di questo modello, gli indicatori di direzione bianchi sono stati integrati negli specchietti laterali. L'attenzione si è concentrata anche sulla massimizzazione della capacità di carico. Nell'attuale offerta, la versione più grande di Ducato III disponibile sul mercato europeo ha 17 m3 di spazio di carico e una capacità di carico di 2,2 tonnellate. La diversità è ancora un elemento chiave, motivo per cui esistono varie versioni con una lunghezza massima di 6,36 me un passo ottimale di 4,35 m.

Il produttore italiano ha rinunciato completamente alle unità di benzina. Il Ducato III era disponibile solo con motori diesel da 2,2 litri e 2,3 litri. A metà del 2009 è stato presentato il motore 3.0 (CNG). Il furgone aveva un serbatoio di benzina sussidiario con una capacità di 15 litri. Questa versione ha suscitato grande interesse nel mercato italiano, dove è ancora disponibile.

Nel 2014, la Fiat decise di rinnovare la Ducato III, apportando modifiche estetiche al veicolo. Hanno principalmente toccato la forma e le dimensioni delle luci anteriori, adattate ai più recenti requisiti di sicurezza. Va anche sottolineato che questo modello è stato sviluppato con ogni anno successivo. Nuovi sistemi di sicurezza e soluzioni più ecologiche vengono implementate anno dopo anno.

Fiat Ducato è una delle basi più economiche per camper e altri singoli progetti di furgoni. Buona disponibilità delle parti, prezzi bassi, soluzioni pratiche. Tutto ciò ha significato che molte versioni del Ducato III ottengono allori nelle competizioni per la migliore base di costruzione di camper dell'anno. Tre camper su quattro venduti nel nostro continente sono basati su Fiat Ducato.

<- Ritorna alla storia Fiat Ducato II Leggi il prossimo Fiat Ducato IV ->
 
Usa parole chiave per cercare il prodotto desiderato.
Ricerca avanzata